Il presente sito web utilizza cookie tecnici per garantire il corretto funzionamento delle procedure e migliorare l'esperienza di uso delle applicazioni online

Servizi e attività

Partecipazione e comunicazione territoriale

 

 

 

La fase della conoscenza del territorio non si esaurisce nella verifica e analisi "bibliografica" degli studi già realizzati o realizzati in corso d'opera attraverso gli approfondimenti effettuati dagli specialisti.

 

È indubbio infatti il rischio che una conoscenza recente del territorio, per quanto accurata, non possa cogliere alcuni aspetti più nascosti, ma spesso determinanti, che riguardano i luoghi, la cultura materiale di un territorio, le sue forme di gestione e, non ultimo, il senso di appartenenza e le aspirazioni delle comunità.

 

L'asimmetria delle conoscenze tra i pianificatori e le comunità locali destinatarie dell'azione di pianificazione è un problema ricorrente e molto sentito.

 

Con la consapevolezza dei limiti di una "conoscenza breve" e con l'obiettivo dichiarato di valorizzare il senso di appartenenza e le aspirazioni sociali ed economiche delle comunità locali, la Telos adotta nei suoi lavori un percorso partecipativo articolato e costante che prende l'avvio già nella fase iniziale del lavoro attraverso interviste in profondità, udienze pubbliche, seminari partecipativi e focus group tematici. Appartengono a all'approccio partecipativo Telos anche i momenti di analisi in campo, ad esempio su aziende pilota, situazioni specifiche scelte per il loro carattere emblematico come casi studio.

 

Il processo partecipativo assume il carattere di un processo ermeneutico collettivo; il ricercatore aiuta a far pervenire alla luce istanze, preoccupazioni, attese presenti nei soggetti coinvolti, rimettendole continuamente in gioco, ma restringendo anche gradualmente il focus dell'indagine. Il circolo ermeneutico è il cuore di un processo che si conclude con il case reporting, documento informativo propedeutico alle scelte di trasformazione e gestione che verranno formalizzate nei piani e progetti.

 

La grafica e la comunicazione, in un processo partecipativo per un progetto di territorio, fungono da supporto ed albero di trasmissione fra l'amministrazione che persegue un progetto territoriale e la popolazione che abita il territorio stesso. Un territorio è vitale se ospita cittadini consapevoli e responsabili delle proprie azioni e del proprio futuro, desiderosi di instaurare un rapporto sostenibile fra uomo ed ambiente. Gli strumenti a disposizione della comunicazione devono coinvolgere perciò i cittadini non solo attraverso un flusso di informazioni e proposte, ma creando soprattutto visioni, suggestioni ed emozioni per un coinvolgimento appassionato ed efficace al processo partecipativo.

 

La Telos dispone di una specifica sezione operativa dedicata a Grafica e comunicazione multimediale per l'urbanistica e il territorio al fine di trovare linguaggi di comunicazione il più possibile immediati e trasversali (visivi ed emozionali) per la narrazione di temi strategici legati alla descrizione del territorio.